Obbligazioni troppo care?

La massiva iniezione di liquidità, messa in atto da tutte le banche centrali mondiali, ha portato la quotazione dei titoli obbligazionari a prezzi elevati, con conseguenti rendimenti attesi futuri molto bassi rispetto alle medie storiche.

Ad esempio, il BTP Tedesco decennale a fine Agosto 2019 aveva raggiunto un rendimento negativo dello 0,7% .

In generale, molte obbligazioni statali mondiali stanno offrendo rendimenti negativi ed in settimana anche la Federal Reserve (banca centrale degli Stati Uniti) ha optato per un ulteriore ribasso dei tassi di riferimento.

Leggi tutto “Obbligazioni troppo care?”

Il numero 300 nella finanza personale

Oltre al numero 72, di cui abbiamo parlato in un precedente post, un altro numero famoso per gli amanti dellla finanza personale, ma soprattutto per coloro alla ricerca della libertà finanziaria, è il numero 300.

In estrema sintesi, alcuni studi evidenziano che:

per raggiungere l’indipendenza finanziaria occorra accantonare una cifra equivalente a 300 volte le proprie spese mensili.

Raggiunto tale capitale ci si può ritenere indipendenti da un punto di vista finanziario.

Leggi tutto “Il numero 300 nella finanza personale”

Pillolle di saggezza per la libertà finanziaria

Il post di oggi, molto breve, vuole elencare quelle che ritengo siano le regole principali, che se applicate con costanza, possono condurci alla libertà finanziaria (cliccate su ognuna di esse per andare al relativo post di approfondimento).

1000 Euro investiti oggi, diventeranno …..

Questo breve post vuole ancora una volta mostrarvi quanto sia importante investire il più presto possibile, anche piccoli risparmi, per riuscire ad ottenere grandi guadagni o addirittura coronare il sogno di diventare milionari.

Supponiamo di volere investire oggi 1000 Euro e chiediamoci quale potrà essere il nostro capitale accumulato fra un certo numero di anni.

Leggi tutto “1000 Euro investiti oggi, diventeranno …..”

Le obbligazioni indicizzate all’inflazione

Una tipologia di asset che non dovrebbe mancare in un portafoglio d’investimento per il lungo periodo è quella delle obbligazioni indicizzate all’inflazione.

Anche l’asset allocation di Investire Sereni contempla al suo interno questa tipologia di asset.

Le obbligazioni indicizzate all’inflazione non sono altro che obbligazioni le cui cedole sono legate all’andamento dell’inflazione che, come abbiamo già avuto modo di dire in un precedente post, rappresenta il nostro principale nemico da battere (l’inflazione viene stabilita da appositi indici; ad esempio negli USA l’indice considerato è il CPI ovvero il Consumer Price Index).

Il flusso cedolare viene periodicamente “aggiustato” per garantire che il possessore dell’obbligazione riceva una cedola variabile in base all’andamento dell’inflazione e dunque abbia un valore che in qualche modo protegga il suo potere d’acquisto

Leggi tutto “Le obbligazioni indicizzate all’inflazione”

Aumentare il rendimento del nostro portafoglio

Esiste un modo molto semplice di aumentare il rendimento di un portafoglio azionario:

controllare il meno possibile l’andamento dello stesso!

La difficile gestione delle emozioni, soprattutto in periodi di sofferenza dei mercati, può portare a scelte irrazionali e può incidere in maniera molto negativa sul rendimento del nostro portafoglio, impedendoci di raggiungere i nostri obiettivi di rendimento medio.

Leggi tutto “Aumentare il rendimento del nostro portafoglio”