Investire è semplice ma non facile

Semplice ma non fàcile; questa frase ricorre spesso nel mondo della finanza e degli investimenti( detta anche dal mitico Warren Buffet l’investitore più famoso al mondo); è un pò come per la dieta: sappiamo tutti che per dimagrire occorre muoversi di più e mangiare di meno, lo stesso vale per il mondo  degli investimenti.

Intuitivamente serve spendere meno e risparmiare di più, tutto nasce da qui; senza un capitale iniziale non si riesce ad avviare un piano di risparmio e di investimento che ci porti al raggiungimento dei nostri obiettivi finanziari. Questo è il primo passo, accantonata una somma destinata alle emergenze che ci possono capitare, il resto và investito in modo da non diminuire il potere di acquisto per via dell’inflazione , fattore importante da considerare.

Investire in  serenità  è possibile e semplice, si tratta di applicare delle regole di buon senso e di “mantenere sempre la rotta”, anche nei periodi di turbolenza che per chi vuole ottenere un rendimento superiore all’inflazione dovrà affrontare. Come dicono gli anglossasoni : “No pain , no gain”. Vi riporto alcuni di quelli che ritengo i fondamentali da applicare per il successo a lungo termine sui mercati finanziari:

  • Diversificazione: nessuno è in grado di prevedere il futuro , perciò l’unico modo di accrescere le possibilità di successo finanziario è quello di diversificare in modo ampio l’impiego dei nostri risparmi ( su più paesi , più settori, più valute , nel corso del tempo, etc).
  • Costi: i rendimenti che potremmo ottenere dai mercati finanziari non possono essere calcolati ma soltanto “stimati”, quindi è una variabile che non controlliamo, d’altro canto i costi sono certi e possono essere ridotti ottenendo un rendimento extra per i nostri investimenti.
  • Tempo : come abbiamo visto nel post dedicato, maggiore il tempo che applico ad un investimento, maggiore il risultato finale. Quindi il gioco si vince avendo pazienza e fede nell’interesse composto.
  • Comportamento: una volta definito un piano, dobbiamo cercare di mantenerlo anche nei momenti in cui i mercati finanziari abbiano andamenti negativi , le tempeste finanziarie ci sono sempre state e ci saranno in futuro, ma come per il meteo, prima o poi torna il sereno. Gli errori più grandi si fanno abbandonando i propri piani proprio in presenza di “turbolenze”; alla fine il peggior nemico che abbiamo siamo noi stessi.

Approfitto per augurare a voi ed alle vostre famiglie un sereno natale.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *