La regola numero uno negli investimenti

Warren buffett è considerato l’investitore più straordinario di tutti i tempi.

A lui dobbiamo tanti insegnamenti sulla finanza ma anche sul mondo dell’imprenditoria. Sono stati dedicati moltissimi libri sulla filosofia d’investimento del grande Warren; inoltre la lettera agli azionisti che ogni anno viene scritta nell’ambito del raduno della “berkshire hathaway” (holding d’investimento di Buffett e suo socio Charlie Munger) costituisce un regalo che anno dopo anno Buffett dona al mondo, in particolare a quello degli investitori.

Buffett ci dispensa 2 regole fondamentali per investire con successo:

  • Regola numero 1 : non perdere mai soldi!
  • Regola numero 2 : non dimenticarsi mai della regola numero 1!

Dunque la regola più importante da considerare prima di impostare un piano d’investimento di successo è quella (ovvia) di non perdere soldi.

Vediamo con un esempio cosa vuol dire esattamente , e perché occorre limitare sempre i danni , cercando di minimizzare i rischi di un determinato investimento.

Supponiamo d’investire 1000 Euro ; se, nel corso del nostro investimento  ci troviamo a subire una perdita parziale del 20% , il nostro importo si riduce a 800 Euro. Per poter recuperare tale perdita, il nostro investimento da quel momento in poi dovrebbe recuperare non un 20 , ma un 25% ( 200  Euro è infatti il 25% di 800 Euro che ci occorre per poter tornare al pareggio finanziario di 1000 Euro della nostra somma iniziale).

Se la perdita fosse del 50%, dovremo sperare di avere un rendimento del 100% per poter tornare al punto iniziale.

La tabella seguente mostra , a fronte di una certa percentuale di perdita parziale del nostro investimento , quale ‘è il guadagno richiesto per ritornare al punto di partenza:

Notiamo in particolare come nel caso di una perdita estrema ( ma probabile specialmente per singole azioni) del 90% , servirebbe un recupero del 900% per tornare al break even! Ecco l’importanza di limitare sempre le perdite parziali ed il senso della frase di Warren !!

Cosa si può fare?

La diversificazione ci aiuta  molto nel limitare le perdite parziali che siamo obbligati a sopportare per cercare di avere maggiori rendimenti.

Un portfolio ben diversificato e con varie asset class aiuta infatti a smorzare la volatilità ed è in pratica l’unico pasto gratis che esiste in finanza !

Se poi si adoperano dei piani di accumulo automatici graduali nel tempo , la matematica ci dà un ulteriore mano limitando ancora di più le perdite parziali (inevitabili) in un portfolio d’investimento che voglia battere il nemico inflazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *