Il segreto di Warren Buffett

Tra le tante virtù che possiede il più famoso investitore di tutti i tempi, ovvero Warren Buffett , spesso se ne trascura la più importante……………………………….

Sfruttare la magia dell’interesse composto e far agire il più possibile la variabile tempo !

Ci sono due frasi attribuibili “all’oracolo di Omaha” che riassumono l’importanza del tempo e della pazienza per raggiungere risultati soddisfacenti nel mondo degli investimenti finanziari:

“I mercati finanziari sono un formidabile strumento per trasferire ricchezza dagli impazienti ai pazienti”.

“La mia ricchezza deriva da una combinazione di fattori: vivere in America, possedere qualche gene fortunato e sfruttare l’interesse composto.”

La seguente tabella mette a confronto i rendimenti di alcuni dei più grandi investitori di successo di tutti i tempi(come ad esempio George Soros, Peter Lynch, etc) rispetto a quelli ottenuti da Buffett:

Come mai Buffett non risulta fra gli investitori con rendimento nominale  maggiore dei suoi investimenti eppure è in cima alla lista dei miliardari di tutti i tempi?

La risposta è:  il tempo!

Dal suddetto elenco vediamo infatti come Buffett rispetto ad altri non abbia ottenuto il più alto tasso di rendimento dai suoi investimenti nei confronti di altri investitori di successo, ma guardate per quanto tempo è riuscito a farlo con costanza!

Ecco dunque spiegato come mai si trova al primo posto nella classifica dei più grandi investitori di tutti i tempi! Ha fatto semplicemente agire implacabile il tempo ottenendo chiaramente dei risultati straordinari anche se non i migliori in termini di rendimento nominale.

Warren l’ha capito subito fin da ragazzo; non a caso è riuscito a superare anche il suo maestro , nonché padre del Value Investing Ben Graham  ( la filosofia di Graham era quella di vendere le azioni una volta raggiunto il suo prezzo “fair”; Buffett invece è andato oltre , ovvero ha capito che bisognava anche estendere il periodo dell’investimento e permettere all’interesse composto di manifestare tutta la sua potenzialità).

Ricordiamo infatti che per ottenere un capitale finale(A)  da un investimento abbiamo bisogno di  3 fattori :

a) Capitale iniziale (P);

b) Tasso di rendimento(r);

c) Tempo(t).

La formula màgica è :

A = P(1+r)^t , dove il simbolo ^ sta per esponenziale.

La maggioranza degli investitori si concentra o sono ossessionati dal rendimento; come abbiamo visto però in questo post, il tempo in cui si rimane “investiti” può contare molto di più.

“Time in the market and not market timing” , il segreto è tutto qui……………………

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *