Prevedere il futuro è impossibile

” It’s their job to entertain you , it’s your job to ignore them”

Continua la pressione mediatica in relazione ad un imminente “crash” o crollo dei mercati finanziari.

Un famoso detto recita :

” Anche un orologio rotto segnala l’ora in maniera corretta due volte al giorno “

pertanto prima o poi le previsioni di correzione o crollo dei mercati si avvereranno.

Quando avverrà? Fra un giorno, la prossima settimana, il prossimo mese?

La lunga corsa decennale del mercato azionario americano/globale potrebbe arrestarsi o allungarsi, ma a priori è impossibile stabilirlo.

La vera domanda è :

che cosa dovrebbe fare un investitore in questo momento?

Per chi ha un orizzonte temporale lungo e tolleranza al rischio elevata non ci sono dubbi, la risposta è:

rimanere investiti e continuare ad investire periodicamente sui mercati!

Se poi arriverà il tanto atteso crollo, vorrà dire che si potranno incrementare le quote acquistate degli strumenti finanziari scelti ed ottenere un maggiore rendimento.

Vi lascio con un grafico che si commenta da sè sulle numerose previsioni che annunciavano la fine dei “soldi facili” guadagnati sull’indice S&P 500 dall’ultima crisi finanziaria.

Fonte: Twitter Morgan Housel

Obbligazioni troppo care?

La massiva iniezione di liquidità, messa in atto da tutte le banche centrali mondiali, ha portato la quotazione dei titoli obbligazionari a prezzi elevati, con conseguenti rendimenti attesi futuri molto bassi rispetto alle medie storiche.

Ad esempio, il BTP Tedesco decennale a fine Agosto 2019 aveva raggiunto un rendimento negativo dello 0,7% .

In generale, molte obbligazioni statali mondiali stanno offrendo rendimenti negativi ed in settimana anche la Federal Reserve (banca centrale degli Stati Uniti) ha optato per un ulteriore ribasso dei tassi di riferimento.

Leggi tutto “Obbligazioni troppo care?”

Il numero 300 nella finanza personale

Oltre al numero 72, di cui abbiamo parlato in un precedente post, un altro numero famoso per gli amanti dellla finanza personale, ma soprattutto per coloro alla ricerca della libertà finanziaria, è il numero 300.

In estrema sintesi, alcuni studi evidenziano che:

per raggiungere l’indipendenza finanziaria occorra accantonare una cifra equivalente a 300 volte le proprie spese mensili.

Raggiunto tale capitale ci si può ritenere indipendenti da un punto di vista finanziario.

Leggi tutto “Il numero 300 nella finanza personale”

Pillolle di saggezza per la libertà finanziaria

Il post di oggi, molto breve, vuole elencare quelle che ritengo siano le regole principali, che se applicate con costanza, possono condurci alla libertà finanziaria (cliccate su ognuna di esse per andare al relativo post di approfondimento).

1000 Euro investiti oggi, diventeranno …..

Questo breve post vuole ancora una volta mostrarvi quanto sia importante investire il più presto possibile, anche piccoli risparmi, per riuscire ad ottenere grandi guadagni o addirittura coronare il sogno di diventare milionari.

Supponiamo di volere investire oggi 1000 Euro e chiediamoci quale potrà essere il nostro capitale accumulato fra un certo numero di anni.

Leggi tutto “1000 Euro investiti oggi, diventeranno …..”