Cosa ci insegna questa crisi

Foto di Gerd Altmann da Pixabay

“Un pompelmo è un limone che ha avuto un’opportunità e ne ha approfittato.” Oscar Wilde.

Il viaggio della finanza e degli investimenti senz’altro costituisce un processo di apprendimento continuo e senza fine.

Leggere e studiare la storia aiuta molto ad affrontare momenti come quelli attuali, ma viverli è diverso (è un po’ come simulare una turbolenza su un aereo o “viverne” una sul serio!).

L’avere in portafoglio una riserva di liquidità ed obbligazioni sempre disponibili, permette di cogliere opportunità come quella attuale, nonché di affrontare questi momenti con la giusta serenità, consapevoli di cogliere delle occasioni, che non sempre i mercati offrono in maniera generosa.

Leggi anche: Il decalogo dell’investitore ai tempi del Coronavirus

La funzione della liquidità e delle obbligazioni in portafoglio dovrebbe essere quella di consentirci di incrementare, in fasi come queste, il nostro PAC e aggiungere quell’extra-rendimento, che ci consenta di abbreviare i tempi per il raggiungimento del prefissato obiettivo finanziario. Aumentare i versamenti periodici consente, inoltre, sopratutto per chi è all’inizio del proprio percorso d’investimento, un recupero più veloce delle minusvalenze che si creano in portafoglio in questi fasi.

Gli strumenti a basso rischio offrono, inoltre, stabilità al portafoglio e sono un sostegno anche psicologico per mantenere il proprio piano d’investimento.

Leggi anche: Investire in obbligazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *