Image by Jim Semonik from Pixabay

“Il valore dell’indice Dow Jones era 66 ad inizio 1900 e dopo un secolo è 11,400. Come è stato possibile perdere soldi durante questo periodo? Un sacco di gente ci è riuscita, perché ha provato ad uscire ed entrare ” Warren Buffett.

Un’altra verità dei mercati finanziari deriva dal fatto che nessuno, e ripeto nessuno, è in grado di vendere sui massimi e comprare sui minimi costantemente; se esistesse questa persona sarebbe molto più ricca dello stesso Warren Buffett.

Continua a leggere
Foto di jplenio da Pixabay

Chi non conosce la storia è condannato a ripeterla. George Santayana

Chi mi conosce sa benissimo che sono un convinto sostenitore del fatto che i mercati siano imprevedibili, sia a breve che a medio termine, e solo a lungo termine possiamo avere una “certa confidenza” su quello che potrebbe accadere; è un po’ come il meteo: non sappiamo se pioverà a dirotto fra una settimana, ma sappiamo prevedere quali stagioni meteorologiche ci saranno in una determinata zona.

Continua a leggere
Foto di loulou Nash da Pixabay

“Sarebbe bellissimo se potessimo evitare il mito delle uscite nel momento perfetto” – Peter Lynch

Sono trascorsi quasi 12 mesi dall’inizio della pandemia e da un punto di vista dei mercati azionari mondiali ancora una volta un semplice Piano di Accumulo Capitale (notoriamente conosciuto come PAC) si è rivelato una scelta vincente, consentendo di ottenere rendimenti eccezionali.

Continua a leggere
Foto di Albrecht Fietz da Pixabay

“Le opportunità arrivano raramente. Quando piove oro, metti fuori un secchio, non un ditale!” Warren Buffett.

Una delle caratteristiche che presentano i mercati azionari è quella di subire dei drawdown ovvero di essere soggetti a perdite parziali (discese dai valori di massimo relativo o assoluti raggiunti), che però nel tempo vengono assorbite.

Continua a leggere
Foto di Alexas_Fotos da Pixabay

“La perseveranza è ciò che rende l’impossibile possibile, il possibile probabile, e il probabile certo.” Robert Half

C’è un modo banale, ma potente, per aumentare le probabilità di successo azionario: aspettare.

Continua a leggere