Reinvestire i dividendi

Per ottenere un extra rendimento nel lungo termine, anche solo del 2%, non occorre necessariamente rischiare di più sui mercati azionari.

Abbiamo già visto in un precedente post come per mettere il turbo ad un portafoglio sia sufficiente rimandare il più a lungo possibile il godimento dei dividendi che il mercato azionario ci mette a disposizione.

Il grafico seguente mostra il rendimento extra che un investitore avrebbe ottenuto nel periodo 1993-2017 reinvestendo i dividendi ottenuti con l’indice S&P 500.

Il rendimento dello S&P 500 nel periodo in esame è stato del 7.7% annuo composto contro il 9.7% che si sarebbe ottenuto reinvestendo tutti i dividendi maturati nello stesso periodo (nota: i rendimenti mostrati sono al lordo delle tasse e dei costi di commissioni).

1000 Dollari sarebbero dunque diventati 6400 Dollari, mentre se si fossero reinvestiti anche i dividendi il montante finale sarebbe stato di 10.000 Dollari (10 volte il capitale iniziale!) ovvero più del 50% in più!

Quindi puntate sulla capitalizzazione anche dei dividendi e raggiungerete prima i vostri obiettivi finanziari!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *